Una favola a Manhattan

Una favola a Manhattan
Una favola a Manhattan
2012

Incipit

sito per conoscere nuovi amici Esistono diverse teorie riguardo al mio peso. C’è chi dice che la responsabile di questi chili in più sono solo io: che mangio troppo, che non faccio abbastanza attività fisica, che assumo più carboidrati del dovuto e che ceno troppo tardi. Ma sono sicura che è una teoria del tutto errata, perché mangio pochissimo, faccio attività ogni santo giorno e non tocco mai i carboidrati, in particolare dopo le sette di sera.
C’è chi dice che si tratta di un problema ereditario; che sono grassa come mia zia Chavela, perché è una questione genetica. L’unico problema è che Chavela è mia zia perché ha sposato il fratello di mia madre, il che vuol dire che non abbiamo neanche l’ombra di un gene in comune. Ed ecco un’altra teoria che va a farsi friggere. [...] incontri tra adulti annunci cerco uomo

bacheca annunci catania incontri Titolo originale: «B de Bella»

Primi capitoli del libro di

lecce incontri donne incontri per adulti siracusa Alberto Ferreras, Una favola a Manhattan, traduzione di Francesca Sassi, agenzia matrimoniale roma gratis Dalai editore, 3 luglio 2012

dal 03/07/2012
single milano chat